Sistema scolastico e universitario francese

Orientamento al sistema scolastico francese

Il percoso dello studente

1. SCUOLA MATERNA E SCUOLA ELEMENTARE

L’insegnamento pre-scolastico ed elementare è distinto in 3 diversi cicli:

1? CICLO

“APPRENDIMENTI PRIMARI”

Scuola materna (Petite section/Moyenne section/Grande section)

2? CICLO

“APPRENDIMENTI FONDAMENTALI”

Primo, secondo e terzo anno di scuola elementare (Classe Préparatoire/Cours Elémentaire 1° année/Cours Elémentaire 2ème année)

3? CICLO

“RAFFORZAMENTO”

quarto e quinto anno di scuola elementare (Cours Moyen 1° année/Cours Moyen 2° année)

Calendario scolastico

La legge quadro del 1989 ha stabilito che il calendario scolastico:

•sia elaborato ogni tre anni

•rispetti un’alternanza di sette settimane di attività scolastica e due settimane circa di vacanze.

Orario scolastico

Nella scuola materna e nella scuola elementare, l’orario scolastico settimanale è di 24 ore distribuite su quattro giorni e mezzo, i comuni stabiliscono i giorni e gli orari.

Quale scuola?

L’iscrizione può essere effettuata nella scuola pubblica o nella scuola privata. Per l’iscrizione in una scuola pubblica, bisogna rivolgersi al Comune di residenza per conoscere la scuola del proprio settore di appartenenza. Per l’iscrizione in una scuola diversa da quella del proprio settore, è necessario chiedere un’autorizzazione al Comune dove è situata la scuola prescelta. Il Comune può rifiutare l’autorizzazione: in tal caso è possibile rivolgersi all’Inspection Académique del proprio dipartimento. 

Come fare?

L’iscrizione va fatta presentando al Comune di residenza o di domicilio i seguenti documenti:

  1. Stato di famiglia, carta d’identità o copia dell’estratto di nascita;
  2. Documento attestante la residenza o il domicilio (es. bolletta telefonica, bolletta elettricità, gas ecc.);
  3. Documento attestante le vaccinazioni effettuate o documento che ne attesta l’esonero.

Il Comune rilascia il certificato d’iscrizione indicando la scuola di appartenenza alla quale si dovranno presentare i seguenti documenti:

  1. Stato di famiglia, carta d’identità o copia dell’estratto di nascita;
  2. Certificato d’iscrizione rilasciato dal Comune;
  3. Certificato medico di sana e robusta costituzione;
  4. Certificato attestante le vaccinazioni d’obbligo.

L’iscrizione generalmente viene effettuata entro il mese di giugno per l’anno scolastico successivo.

Per gli anni successivi l’iscrizione viene rinnovata automaticamente nella stessa scuola.

Iscrizione dopo un cambio di residenza o di domicilio

In caso di cambio di residenza o di domicilio è necessario avvertire il direttore della scuola, il quale rilascerà un attestato per l’anno di frequenza.

Successivamente al Comune di nuova residenza/domicilio vanno presentati i seguenti documenti:

  1. Stato di famiglia, carta d’identità o copia dell’estratto di nascita;
  2. Certificato d’iscrizione rilasciato dal Comune;
  3. Certificato medico di sana e robusta costituzione;
  4. Certificato attestante le vaccinazioni d’obbligo;
  5. Certificato di frequenza dell’anno scolastico precedente.

Iscrizione nello stesso Comune in altra scuola senza cambiare domicilio

In questo caso è necessario verificare innanzitutto la disponibilità di accoglienza nella nuova scuola, ottenere l’autorizzazione del Comune e procedere all’iscrizione come sopra indicato.

Iscrizione in un Comune diverso da quello di residenza

Richiedere l’autorizzazione al comune, generalmente tale richiesta 5viene accolta solo nel caso in cui non esista una scuola nel Comune di residenza. L’Inspection Académique può essere chiamata ad intervenire.

Vaccinazioni obbligatorie

Per l’iscrizione alla scuola elementare le vaccinazioni obbligatorie, salvo eventuali esoneri, sono: antidifterica, antitetanica, antipolio, antitubercolotica.

Sono invece raccomandate a prevenzione di morbillo, rosolia, orecchioni ed epatite B.

Mensa scolastica

L’iscrizione alla mensa scolastica va effettuata presso il Comune di residenza o di domicilio ed è riservata a:

• Bambini i cui genitori lavorano (presentare un attestato di servizio o la busta paga);

• Famiglie con tre figli o più (presentare stato di famiglia).4

Scuola materna

I bambini possono essere iscritti a tre anni ed eventualmente a due anni compiuti prima dell’inizio dell’anno scolastico nel limite dei posti disponibili nella scuola.

Scuola elementare

La scuola è obbligatoria a partire da sei anni. Possono iscriversi alla prima elementare (CP Classe Préparatoire) solo i bambini che compiono i sei anni entro il 31 dicembre. L’iscrizione prima del compimento dei sei anni è ammessa solo se il bambino è ritenuto idoneo. In tal caso è necessario rivolgersi all’Inspection Académique.

L’insegnamento di una lingua straniera è obbligatorio.

2. SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

Iscrizione

L’iscrizione al collège va fatta nella scuola del settore di appartenenza.

L’iscrizione in altra scuola è autorizzata dall’Inspecteur d’Académie nel caso in cui nella scuola del proprio settore non vengano proposte alcune discipline, come l’insegnamento delle lingue straniere, le classi europee, o gli insegnamenti opzionali.

I moduli per la domanda di iscrizione vengono consegnati all’alunno nell’ultimo anno delle elementari prima della fine dell’anno scolastico (CM2).

Si devono indicare:

  1. il tipo di frequenza (alunno esterno, semiconvittore, convittore);
  2. la prima lingua straniera prescelta;
  3. un insegnamento facoltativo.

La domanda va restituita alla scuola elementare. Successivamente la scuola media di appartenenza confermerà l’avvenuta iscrizione.

Passaggio dalla scuola privata alla scuola pubblica

L’alunno iscritto in una scuola elementare privata parificata, può passare alla scuola media pubblica presentandone domanda allegando il parere favorevole del Consiglio di classe. Se invece l’alunno frequenta una scuola privata non parificata, dovrà sostenere un esame per effettuare il passaggio alla scuola media pubblica.

Nel caso di non ammissione alla classe successiva, la ripetizione dell’anno scolastico si effettua nella stessa scuola, tranne in caso di espulsione disciplinare.

Iscrizione dopo un cambiamento di domicilio o di residenza

E’ necessario informare il servizio di scolarizzazione del Rectorat d’Académie.

Sezioni SES (Sections d’Education Spécialisées) e SEGPA (Sections d’Enseignement Général et Professionnel Adapté)

Le sezioni SES e SEGPA accolgono gli alunni con difficoltà d’apprendimento gravi e persistenti alla fine della scuola elementare.

La commissione dell’Educazione speciale assegna tali allievi alle scuole, seguendone la scolarizzazione successiva e orientandoli, sin dalla “quatrième”, verso una formazione professionale.

Z.E.P. (Zones d’Education Prioritaire)

In alcune aree, dove l’insuccesso scolastico è molto diffuso, è previsto un sostegno agli allievi in difficoltà, che si concretizza in una diversa organizzazione delle classi, in un insegnamento adattato e in una collaborazione particolarmente attiva tra insegnanti, genitori e assistenti sociali allo scopo di facilitare il loro inserimento nella scuola.

Valutazione - Brevet d’études fondamentales

L’ultimo anno del Collège si conclude con un esame per il rilascio del Diplôme National du Brevet.

Passaggio al liceo

Alla fine della scuola media, la 3ème è una classe di orientamento, il consiglio di classe decide sulla ripetizione dell’anno o sul proseguimento degli studi dell’alunno. In quest’ultimo caso si tiene conto delle attitudini dell’alunno e del parere della famiglia.

Se la proposta d’orientamento fatta dal Consiglio di classe non corrisponde a quella della famiglia e dell’alunno, il preside convoca la famiglia prima di prendere la decisione finale, che comunque spetta al dirigente scolastico.

Se la decisione del preside non dovesse corrispondere a quella della famiglia, i genitori hanno tre giorni per presentare ricorso e chiedere di essere presenti alla riunione che prenderà in esame il ricorso stesso.

In caso di non accordo con il preside può essere chiesta la ripetizione dell’anno.

3. SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

Il Liceo

Nella Seconde Générale et Technologique, (primo anno di liceo), classe di “determinazione”, l’alunno sceglie due insegnamenti obbligatori tra quelli che gli sono proposti, scelta che lo avvia all’orientamento successivo.

La Seconde prevede mediamente 27/28 ore di corso. Oltre alle materie obbligatorie per tutti, lo studente segue due insegnamenti di “determinazione” tra i seguenti: LV2 (lingua viva 2), LV3 (lingua viva3), latino, greco, EPS, arte...

Tuttavia l’alunno può successivamente cambiare indirizzo anche in 1ère se i risultati scolastici glielo consentono oppure seguendo dei corsi di recupero.

Con il passaggio al secondo anno di liceo - la première - l’alunno ha già compiuto la propria scelta per un diploma di maturità ben preciso.

L’ultimo anno di liceo, classe Terminale, conclude il secondo grado di istruzione.

Iscrizione al liceo generale e tecnologico

L’iscrizione di un alunno di 3ème al liceo dipende dalla decisione di orientamento che indirizza verso un tipo di insegnamento, dalla decisione pronunciata dalla commissione dipartimentale e dalle possibilità di accoglienza dei licei del distretto scolastico.

Il fascicolo di iscrizione generalmente comprende i seguenti documenti:

1. modulo di domanda di iscrizione;

2. risultati scolastici trimestrali dell’ultimo anno;

3. certificato del dirigente scolastico con l’indicazione della decisione di fine anno;

4. decisione del Consiglio di orientamento;

5. certificato attestante le vaccinazioni obbligatorie;

6. fascicolo medico-pedagogico;

7. due fotografie;

8. due buste affrancate con l’indirizzo dei genitori.

Iscrizione al liceo professionale

L’iscrizione al liceo professionale dipende :

  1. -   dalla decisione di orientamento
  2. -   dalla decisione pronunciata dalla commissione dipartimentale
  3. -   dalle possibilità di accoglienza dei licei del distretto scolastico.

Valutazione - Il baccalauréat (esame di maturità)

L’esame comporta prove obbligatorie e prove facoltative.

Le prove si sostengono in tutte le discipline allo scritto e/o all’orale. Il candidato può presentare all’esame anche delle materie opzionali (non più di due). Ogni materia ha un coefficiente diverso a seconda dell’indirizzo prescelto.

I voti sono espressi in ventesimi. Per le materie opzionali saranno conteggiati solo i voti superiori a dieci.

E’ prevista una prova d’appello per coloro che non hanno raggiunto la sufficienza al primo turno, cioè non hanno raggiunto una media generale di 08/20. Vengono promossi, invece, tutti coloro che hanno raggiunto o superato la media generale di 10/20.

4 - INSERIMENTO DEGLI ALUNNI STRANIERI

Il flusso degli alunni stranieri che giungono in Francia è imprevedibile e variabile, per cui la loro scolarizzazione richiede una notevole elasticità organizzativa, soprattutto tenuto conto della necessità di adattare l’accoglienza alle esigenze individuali.

Va sottolineato che la riuscita scolastica è legata anche e soprattutto all’integrazione sociale degli alunni come pure delle famiglie.

La costituzione di strutture d’accoglienza in partenariato con altre istituzioni sociali – nazionali o locali – dovrebbero garantire l’integrazione dell’alunno nei diversi gruppi sociali (club sportivi, musica, attività extrascolastiche ecc.)

Inoltre è prevista una valutazione delle competenze dell’alunno prima della sua scolarizzazione, seguita da successive e regolari verifiche.

La durata della permanenza dell’alunno nelle strutture di sostegno dipende dalla situazione individuale. Non appena acquisite le competenze necessarie l’alunno viene inserito nelle classi ordinarie e dei dispositivi di sostegno individuale verranno comunque mantenuti.

5 - RIENTRO IN ITALIA

Gli studenti italiani che rientrano in Italia dopo aver seguito gli studi presso scuole straniere all’estero e vogliono proseguire gli studi presso le scuole italiane o far valere i titoli di studio conseguiti all’estero, devono seguire un iter diverso secondo le situazioni.

Iscrizione presso scuole italiane a livello primario o secondario

L’iscrizione si effettua presentando la domanda nella scuola prescelta. Sarà il Consiglio di classe a deliberare l’accoglimento della domanda e a stabilire in quale anno di corso e classe inserire l’allievo.

La domanda deve essere correlata dai seguenti documenti:

1. domanda di ammissione alla classe, indirizzata al Dirigente scolastico della scuola;

2. attestato scolastico in originale o in fotocopia autenticata e legalizzata presso gli uffici consolari;

3. traduzione ufficiale in italiano dell’attestato straniero redatto dall’Autorità consolare italiana o da un traduttore giurato e legalizzazione da parte della rappresentanza italiana;

4. dichiarazione di valore in loco e cioè un attestato di scolarità risultante dall’attestato scolastico, rilasciato dalla Rappresentanza italiana competente;

5. eventuale programma delle materie del corso di studio seguito e ufficialmente tradotto (vedi punto precedente);

6. eventuali attestati, anche in fotocopia, idonei a provare la conoscenza dell’italiano. Corsi di lingua italiana vengono organizzati all’estero presso gli Istituti Italiani di Cultura, le diverse rappresentanze della Dante Alighieri, associazioni o enti gestori sovvenzionati dal Ministero degli Affari Esteri. L’esonero dalle prove integrative di italiano può essere deciso dalle istituzioni scolastiche italiane per gli attestati ritenuti idonei allo scopo.

7. eventuali altri documenti possono essere richiesti dalla scuola.

Il Dirigente scolastico comunicherà alla famiglia l’accettazione della domanda.

6 - EQUIPOLLENZA TITOLI DI STUDIO

I cittadini italiani, in possesso di titoli di studio conseguiti all’estero, possono ottenere l’equipollenza del titolo di studio straniero con il titolo di studio italiano corrispondente: licenza elementare, licenza media inferiore, qualifica professionale, diploma di maturità.

La dichiarazione di equipollenza del titolo di studio è rilasciata dal Centro Servizi Amministrativi (C.S.A. ex Provveditorato agli Studi) cui l’interessato ha inoltrato la domanda corredata dai documenti richiesti.

Si precisa che se lo studente non è in possesso di attestati validi a comprovare la conoscenza della lingua italiana dovrà sostenere un esame integrativo. Altre prove integrative possono essere previste dal C.S.A. a seconda del titolo per il quale viene richiesta l’equipollenza.

SITI WEB E INDIRIZZI UTILI

Ministère de l’Education nationalhttp://www.education.gouv.fr

Eduscolhttp://eduscol.education.fr

Rectorat d’Académie

53, Av Cap de Croix

06101 Nice Cedex 2

Tel. 04 93 53 70 70 - fax. 04 93 53 70 83 

www.ac-nice.fr

Servizio educativo del Comune di Nizza

59, rue Beaumont - 06300 NIZZA

Tel. 04 97 13 29 64 - 04 97 13 29 49 - 04 97 13 44 23

http://www.education.gouv.fr/cation.gouv.fr/

 

Comitato per le Attività Linguistiche e Culturali Italiane (Co.A.L.C.It.)

c/o Consolato Generale d’Italia a Nizza

tel.: 04 93 87 63 55

www.coalcit.org

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.